Presentazione Maratona Roma 2020

articolo: Fonte Roma Capitale – foto: Giuseppe Leanza/SCATTO (www.scatto.org)

Roma 17.12.2019  “Corri per Roma e fai correre tutta Roma, questo è il vero grande obiettivo del 29 marzo 2020, data ufficiale della nuova Acea Run Rome The Marathon”. Così la nota congiunta di Roma Capitale e degli organizzatori della Maratona, diffusa dopo la presentazione della gara all’Ara Pacis con la sindaca Virginia Raggi, l’assessore Daniele Frongia (Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi), la presidente di Acea (anche quest’anno title sponsor) Michaela Castelli. Presenti all’incontro con la stampa anche Alessandro Giacomini (managing director di Infront Italy), Daniele Quinzi (direttore marketing Corriere dello Sport – Stadio)  ed Enrico Castrucci (presidente di Italia Marathon Club).  Rinnovato il progetto, per mettere in campo “nuove energie” e “tanta voglia di far vedere che Roma ama lo sport e in particolare il running”. Nuova l’organizzazione, affidata a Infront, Corriere dello Sport – Stadio, Italia Marathon Club e Atielle. La corsa resta “una maratona di livello internazionale con decine di migliaia di atleti, metà dei quali provenienti da centinaia di nazioni”. Ma quest’anno è forte “l’attenzione ai romani e a Roma, città unica al mondo per fascino, monumenti, storia, patrimonio dell’Unesco”. “Parte ufficialmente il conto alla rovescia per l’edizione 2020 della Maratona di Roma. Sarà una festa di tutti e per tutti”, afferma la sindaca Virginia Raggi. “Una manifestazione che si presenterà con una veste rinnovata, a partire dall’organizzazione dell’evento che dopo anni è stata aggiudicata con un bando pubblico. Oltre alla gara degli agonisti, vivremo giorni di sport con tanti appuntamenti e con la Stracittadina anticipata al sabato, aperta a tutti coloro che avranno voglia di divertirsi e di riappropriarsi degli spazi della città liberi da auto e smog. La Acea Run Rome The Marathon guarda al futuro ma al tempo stesso custodisce il suo fascino unico, rappresentato da un percorso che attraversa la storia di Roma e i suoi monumenti simbolo. L’auspicio è che con questa formula e con questa nuova partnership possa confermarsi la più grande maratona d’Italia e proiettarsi sempre più come punto di riferimento del podismo internazionale”. “Siamo davvero orgogliosi di poter presentare oggi, insieme agli organizzatori vincitori del bando pubblico, la rinnovata Maratona di Roma, oggi Acea Run Rome The Marathon”, dichiara l’assessore Daniele Frongia. “Orgoglio che si palesa perché, dopo anni di inerzia e indifferenza, abbiamo riportato sotto la nostra Amministrazione un evento sportivo di altissimo livello bandendo un avviso pubblico, così come previsto dalla legge. La rinnovata sinergia fra organizzazione e Roma Capitale saprà trasformarla in pochissimo tempo nell’evento podistico più rappresentativo d’Italia, simbolo della Capitale e vanto per la nostra Amministrazione”. La Fotogallery dell’evento su: SCATTO (clicca qui).

( Tutte le info su Maratona Roma 2020 su: http://www.runromemarathon.it )

 

Collari d’Oro al Merito Sportivo 2019

articolo: Fonte CONI – Foto: Giuseppe Leanza

“Roma 16.12.2019, presso CONI – Una festa per celebrare lo sport nella sua dimensione vincente. Sul palco campioni, storie e successi che hanno promosso l’immagine migliore del Paese nel mondo, un caleidoscopio di emozioni che ha caratterizzato la consueta cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, la massima onorificenza del movimento.

Due ore di spettacolo, onorate dalla partecipazione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha consegnato i Collari agli insigniti. Sul palco con lui il Ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, il presidente del Coni, Giovanni Malagò e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Orgoglioso il discorso di apertura di Malagò, che ha ricordato i successi sportivi del 2019, sottolineando la valenza del successo di Milano Cortina. “E’ giorno di festa dello sport italiano, unito in un’unica celebrazione fra olimpici e paralimpici. Io e Luca Pancalli siamo due facce della stessa medaglia e quando c’è da fare squadra per difendere il prestigio del Paese siamo uniti qui, senza distinzione. Grazie al Presidente del Consiglio Conte per la sua presenza: proprio la sua fiducia accordata al CONI e il suo intervento in quei giorni sono stati decisivi nell’assegnazione dei Giochi Invernali 2026 a Milano-Cortina, così come quelli dei presidenti di Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, e dei sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, insigniti anch’essi oggi del collare d’oro. Aver ottenuto le Olimpiadi invernali del 2026 con Milano-Cortina è un capolavoro nella storia dello sport italiano, che ha saputo ottenere anche i Giochi del Mediterraneo per Taranto nel 2026, gli Europei di nuoto a Roma nel 2022 e le Atp Finals di tennis a Torino. Grazie presidente Conte per la vicinanza che ci ha mostrato, per il sostegno politico e morale che ci ha garantito nei momenti di difficoltà che ci sono e ci saranno sempre ma col governo al nostro fianco sarà più facile vedere questi campioni rappresentare l`eccellenza dell`Italia nel mondo. Voglio dire anche un grazie sentito anche al Ministro Spadafora: da subito ha mostrato attenzione e passione verso il nostro mondo ereditando una situazione non certo semplice e di tutto questo gli sono grato. Ai nostri atleti rivolgo un fiero applauso a nome di tutti gli sportivi per le imprese che ci hanno regalato e per l’esempio che riescono a veicolare ogni giorno grazie all’impegno e alla determinazione che li caratterizza. Sono sicuro che riusciranno a regalarci ancora tanti successi, con l’obiettivo di lasciare un segno importante a Tokyo 2020”.

Il presidente del CIP, Luca Pancalli, ha voluto esprimere la soddisfazione per la giornata di festa. “Mi sono sentito parte di una squadra quando abbiamo vinto la candidatura di Milano-Cortina 2026. Si tratta di Giochi Olimpici e Paralimpici, forse saranno altrettanto importanti i giochi paralimpici perché porteranno una legacy molto importante per un Paese che vuole crescere: si chiama cultura. Si rinnova una piacevolissima consuetudine, lo sport italiano si ritrova unito come una grande famiglia per premiare le eccellenze, quei primati che i nostri atleti hanno conquistato in giro per il mondo. Veri e straordinari atleti con la A maiuscola. Lo sport paralimpico sta declinando nel migliore dei modi la politica sportiva del paese. Lo sport è un piccolo pezzo di welfare del paese. Questa è l’immagine più bella di un Paese unito”.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rappresentato la vicinanza del Governo alle eccellenze del movimento. “Voi ci fate emozionare e sognare, ci date entusiasmo con il vostro impegno che ha anche un rilievo etico. Voi incarnate l’Italia migliore, quella che ci piace. Il Governo sarà al vostro fianco, pronto a realizzare i progetti futuri. L’Italia sta diventando, con merito, il centro del panorama sportivo mondiale, grazie al CONI, al Presidente Malagò e a tutte le Federazioni. Il gioco di squadra, l’unità di intenti, il riuscire a lavorare tutti nella stessa direzione ci consente di raggiungere grandi risultati, io la chiamo la squadra Italia. L’assegnazione dei Giochi invernali del 2026 è stata una delle pagine più belle scritte dal sistema Paese e uno dei momenti più intensi che ho vissuto da presidente del Consiglio. E’ stato un momento in cui mi sono sentito particolarmente orgoglioso di essere italiano. I Giochi saranno un’occasione irripetibile anche per lo sviluppo sostenibile delle città. Lo sport è fattore di inclusione e ci unisce tutti, nonni e giovani, Nord e Sud. Intanto vi auguro buone feste e buona olimpiade di Tokyo”.

Il ministro delle Politiche giovanili e dello sport, Vincenzo Spadafora, nel suo intervento ha dedicato un pensiero rivolto all’intero movimento. “Non ho un passato da sportivo e mio fratello, che ha praticato quasi tutte le discipline, dopo la nomina mi ha mandato un messaggio scrivendo hanno scelto il fratello sbagliato ma questo mi sta consentendo di approcciarmi a questa grande famiglia dello sport con grande laicità tifando per tutti, dai piccoli ai grandi fuoriclasse che vivono un sogno. Ho incontrato grandi campioni, come quelli di oggi, che rendono alcuni posti più vivibili”.

E poi spazio a loro, ai campioni che rendono grande il movimento, con un ricordo alla memoria dell’indimenticato Elio Locatelli, scomparso recentemente.

Questo l’elenco dei premiati presenti oggi al Foro Italico.

CAMPIONI MONDIALI 2019

ARRAMPICATA SPORTIVA

Ludovico Fossali (Speed)

CICLISMO

Vittoria Bussi (Primatista dell’ora femminile – record conquistato il 13 settembre 2018)

MOTOCICLISMO

Lorenzo Dalla Porta (Moto 3)

NUOTO

Simona Quadarella (1500 sl, Federica Pellegrini (200 sl)

PALLANUOTO

Matteo Aicardi, Michael Alexandre Bodegas, Marco Del Lungo, Francesco Di Fulvio, Edoardo Di Somma, Vincenzo Dolce, Oscar Gonzalo Echenique, Niccolò Figari, Pietro Figlioli, Vincenzo Renzuto Iodice, Stefano Luongo, Gianmarco Nicosia, Alessandro Velotto

TAEKWONDO

Simone Alessio (-74 kg)

TIRO A VOLO

Diana Bacosi (Skeet)

VELA

Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (Nacra 17)

ATLETI PARALIMPICI CAMPIONI MONDIALI 2019

ATLETICA LEGGERA

Assunta Legnante

CICLISMO

Luca Mazzone, Andrea Tarlao, Fabrizio Cornegliani, Alessandro Zanardi, Paolo Cecchetto

NUOTO

Simone Barlaam, Francesco Bocciardo, Antonio Fantin, Carlotta Gilli, Efrem Morelli, Federico Morlacchi, Stefano Raimondi, Arianna Talamona.

SCHERMA

Beatrice Maria Vio

SPORT INVERNALI

Giacomo Bertagnolli, Fabrizio Casal

SCI NAUTICO

Daniele Cassioli

CAMPIONI GLOBAL GAMES

ATLETICA: Raffaele Di Maggio, Mario Alberto Bertolaso, Ruud Lorain Flovany Koutiki, Gaetano Schimmenti, Ndiaga Dieng

CAMPIONI MONDIALI PRIMA DEL 1995

AUTOMOBILISMO

Massimo Miki Biasion (Rally – 1988 e 1989), Tiziano Siviero (Rally copilota – 1988 e 1989)

ATLETICA

Francesco Panetta (3000 siepi – 1987)

CANOA – KAYAK

Oreste Perri (K1 1000 – 1975)

CANOTTAGGIO

Alberto Belgeri (Due di coppia – 1986), Igor Pescialli (Due di coppia – 1986), Francesco Esposito (Doppio Pesi Leggeri – 1994)

MOTOCICLISMO

Carlo Ubbiali (Vincitore di 9 titoli iridati CL.125 e 250  – Dal 1951 al 1960), Pier Paolo Bianchi (CL.125 – 1976, 1977 e 1980), Mario Lega (CL.250 – 1977), Eugenio Lazzarini (CL.125 – 1978), Marco Lucchinelli (CL.500 – 1981), Franco Uncini (CL.500 – 1982), Fausto Gresini (CL.125 – 1985-1987), Luca Cadalora (CL. 125 e CL. 250 – 1986, 1991 e 1992), Alessandro Gramigni (CL.125 – 1992)

NUOTO

Novella Calligaris (800 sl – 1973), Giorgio Lamberti (200 sl – 1991)

PENTATHLON MODERNO

Cesare Toraldo (Campione mondiale a squadre – 1986), Gianluca Tiberti (Campione mondiale individuale – 1990),

PUGILATO

Franco Udella (Pesi Minimosca – 1975), Rocco Mattioli (Pesi Superwelter – 1977), Sumbu Kalambay (Pesi medi – 1987), Gianfranco Rosi (Pesi Superwelter – 1987 e 1989), Valerio Nati (Pesi Supergallo – 1989), Francesco Damiani (Pesi Massimi – 1989 e 1991), Massimiliano Duran (Pesi Massimi Leggeri – 1990), Tommaso Russo (Cat. -75 KG – 1991), Emanuela Pantani (Pesi Gallo – 2008)

SCHERMA

Carola Cicconetti, Clara Mochi e Anna Rita Sparaciari (Fioretto a squadre – 1982 e 1983), Lucia Traversa (Fioretto a squadre – 1983 e 1990), Federico Cervi (Fioretto a squadre – 1985, 1986 e 1990), Sandro Resegotti (Spada a squadre – 1989 e 1990), Stefano Pantano (Spada a squadre – 1989, 1990 e 1993), Marco Arpino (Fioretto a squadre – 1994), Laura Chiesa (Spada individuale – 1994)

SPORT DEL GHIACCIO

Roberto Sighel (Pattinaggio di velocità – 1992)

SPORT INVERNALI

Carlo Senoner (Sci Alpino, Slalom – 1966), Carlo Prinoth (Slittino biposto – 1961), Giampaolo Ambrosi -Giovanni Graber (Slittino biposto – 1962), Hansjorg Raffl (Slittino biposto – 1990), Arnold Huber (Slittino – 1991), Adriano Frassinelli (Bob a 2 – 1969), Gianfranco Gaspari (Bob a 2 – 1971), Franco Perruquet (Bob a 2 – 1975), Pieralberto Carrara (Biathlon staffetta 4X 7,5 1990 e 1993), Johann Passler (Biathlon staffetta 4×7,5 – 1990 e 1993),

TIRO A VOLO

Pia Lucia Baldisserri (Trap – 1990), Marco Venturini (Trap – 1991, 1993), Paola Tattini (Trap – 1994), Luciano Brunetti (Skeet – 1978), Bianca Rose Hansberg (Skeet – 1978)

CANOTTAGGIO

Francesco Saverio Di Donato

PERSONALITÀ

Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia), Gianpietro Ghedina (Sindaco di Cortina), Giuseppe Sala (Sindaco di Milano), Luca Zaia (Presidente Regione Veneto)

SOCIETÀ SPORTIVE

SPAL Società Polisportiva Ars et Labor (Fondata nel 1907), Circolo Canottieri Roma (Fondata nel 1919), Accademia d’Armi Musumeci Greco (Fondata nel 1978), Tiro a Volo Pieve a Nievole-Montecatini (Fondata nel 1907), Sci Club Courmayer Monte Bianco (Fondata nel 1912),

PALMA D’ORO AL MERITO TECNICO

Marco Andreatta (Sport Invernali), Giorgio Cagnotto (Tuffi), Mirco Cenci (Tiro a Volo), Giuseppe Coan (Canoa-Kayak), Salvatore Di Naro, Attilio Fini e Andrea Magro (Scherma), Gianfranco Pizio (Sport Invernali, Sci di Fondo), Giuseppe Polti (Canottaggio), Carlo Recalcati, Fulvio Vailati (Ginnastica).

PREMIO AL VINCITORE TROFEO CONI 2019

Comitato Regionale CONI Veneto

La Fotogallery completa di tutti i premiati su: SCATTO

Roma vs Spal: 3-1 (articolo e foto)

Serie A | Roma di rimonta, alla Spal non basta Petagna

articolo: Lorenzo Petrucci – foto: Giuseppe Leanza

“Tre gol e tre punti per la Roma che supera in rimonta la Spal. Al gol sul finire di primo tempo di Petagna, hanno risposto nella ripresa Pellegrini, Perotti e Mkhitaryan.
Risultato positivo per la Roma che dopo i due ultimi pareggi, contro l’Inter e in Europa League, ritrova la vittoria allungando in classifica ai danni di due pretendenti come Atalanta e Napoli, in attesa dello scontro diretto del Monday night tra Cagliari e Lazio.
E’ stata brava la Roma a ribaltare lo svantaggio iniziale, con il gol di Petagna su calcio di rigore a pochi istanti dall’intervallo avrebbe potuto abbattere non pochi. La Roma invece è stata coraggiosa e tenace portando a casa la vittoria nel secondo tempo grazie al gol di Pellegrini, complice la deviazione di Tomovic, il rigore di Perotti e il gol finale della sicurezza di Mkhitaryan su assist di Florenzi”. La Fotogallery su: SCATTO

Roma vs Wolfsberger: 2-2 (articolo e foto)

Europa League | Alla Roma basta un pari contro il Wolsfberger per passare da secondi ( di L.Petrucci )

“L’obiettivo, il passaggio del turno, è stato centrato ma il rammarico per non averlo fatto da primi c’è e non poco. La Roma contro il Wolsfberger non va oltre il 2 a 2 qualificandosi come seconda alle spalle dell’Instanbul Basaksheir.
Contro la squadra austriaca vanno in gol Perotti (su rigore) e Dzeko per due volte recuperati dall’autorete sfortunata di Florenzi e di Wiessman.
Un secondo posto frutto di un girone che per un po’ per colpe proprio ma anche di discusse decisioni arbitrali soprattutto in un paio di gare lascia non poco rammarico in bocca ai giallorossi. Al triplice fischio, contro la formazione austriaca, vi è la classica sensazione del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, dipende dai punti di vista. Il passaggio del turno è stato ottenuto, ma solo il sorteggio di Nyon di lunedì prossimo saprà dire se è stato un bene o un male averlo fatto non da teste di serie, è il caso di dire: ai posteri l’ardua sentenza”. La Fotogallery della gara su: SCATTO

12.12.2019 Roma vs Wolfsberger 2-2 G.Leanza ph

Tibet Festival 2019 – 1a Edizione

articolo e foto a cura di: Giuseppe Leanza (twitter: @giuseppe_leanza )

“Roma 09.12.2019. Si e’ aperta oggi la prima edizione del “Tibet Festival” con tema “Un lungo viaggio sul tetto del mondo”. L’evento, della durata di una settimana (terminerà’ il 15 dicembre) si tiene presso WEGIL di Largo Ascianghi 5. Nella giornata inaugurale, alla presenza di un nutrito pubblico, sono intervenuti i monaci tibetani del monastero di Gaden Jangtse (casato Tsawa – India) i quali hanno iniziato la costruzione del mandala di Tara Verde, divinità’ femminile della grande compassionedato vita alla cerimonia di buon auspicio e di augurio di pace per tutti gli esseri, con l’intervento di Ghesce Dorji Wangchuck, guida spirituale dell’Istituto Samantabhadra. Sono succeduti tra gli altri gli interventi di Rossana Barbolla vice presidente dell’Istituto, l’assessora al turismo e pari opportunità’ della Regione Lazio Giovanna Pugliese, l’On. Luciano Nobili Presidente Gruppo interparlamentare per il Tibet. Si e’ proseguito con la mostra fotografica a cura di Giampiero Mattolin e Piero Verni, per proseguire con aperitivo e Djset ambient a cura di Stefano Tashi. Il programma di questi giorni comprendera’ eventi vari, dalla presentazione di libri alla proiezione di film, alla cucina vegetariana. Il programma completo su: tibetfestival.samantabhadra.org . La Fotogallery su: SCATTO