25.09.2016 Lazio vs Empoli: 2-0 Articolo e Foto

Lazio vs Empoli: 2-0 ( articolo: Antoniomaria Pietoso – Foto: Giuseppe Leanza )

Una Lazio brutta e macchinosa supera per 2-0 un Empoli coriaceo, ma troppo impreciso sotto porta. Alle aquile bastano i gol di Keita e Lulic per assicurarsi i tre punti, ma il gioco latita ad arrivare. Capitolini che devono rinunciare, dopo otto minuti, a Biglia (si teme una lesione al polpaccio che potrebbe tenerlo lontano dal campo per due mesi, ndr). Il 3-5-2 con Felipe Anderson e Lulic esterni a tutta fascia non convince ancora: la squadra fatica a costruire gioco e i ritmi di gara sono troppo bassi. Il brasiliano va ad intermittenza tra lampi e momenti in cui sparisce dal campo. I padroni di casa, tuttavia, non sono dispiaciuti nella prima mezz’ora, ma si sono spenti di colpo dopo la rete del vantaggio firmata da Keita. La fatica del turno infrasettimanale si è fatta sentire sulle gambe biancocelesti e i toscani ne hanno approfittato per spingere alla ricerca del pari. Strakosha e la traversa hanno fermato un Pucciarelli in stato di grazia impedendo ai ragazzi di Martusciello di agguantare il pareggio. Nel finale la zampata di Lulic ha chiuso il match, ma la formazione di Inzaghi è assolutamente da rivedere perché con questo gioco la strada verso l’Europa si fa in salita. ( Altre foto del match su: http://www.scatto.org )

25.09.2016 Lazio vs Empoli 2-0. Photos 29

25.09.2016 Lazio vs Empoli 2-0. Il gol di Keita. G.Leanza Ph – Scatto.Org

24.09.2016: Conferenza Spalletti vigilia Torino-Roma

SPALLETTI-TOTTI VERSO IL DISGELO? INTANTO ATTENZIONE AL TORINO…

(articolo: Livio Cellucci – Foto: Giuseppe Leanza )

Spalletti  alla vigilia di Torino-Roma prova a superare la vicenda-Totti, dicendo che è stato invitato al compleanno del Capitano e che andrà, salvo poi ammettere che la sua serata durerà lo spazio di un saluto, perché: ’’Sarò sicuramente non gradito dal resto del gruppo’’. Per il resto, il tecnico ha fatto un lungo elogio del Torino: ‘’Da innamorato del calcio, le imprese del Grande Torino hanno un significato unico. Quella grande squadra supervisiona quello che fanno oggi i calciatori’’. Grande stima è stata espressa anche su Mihajlovic: ‘’E’ uno che riveste bene il ruolo di allenatore del Torino: è una personalità di grande carattere e domani contro i granata ci sarà da lottare forte!’’. La Roma in difesa confermerà la coppia Manolas-Fazio, visto che Vermaelen ne avrà ancora per diverso tempo: ‘’si tratta di pubalgia…meglio non forzare’’. Infine Spalletti ha sollecitato Dzeko a essere più partecipe nel gioco: ‘’Il goal non è tutto, conta anche la partecipazione dentro la squadra’’. Sulle Olimpiadi infine la posizione di Spalletti è chiara: ‘’Sono un’occasione di sviluppo, di gioia per gli sportivi e di lavoro’’. ( altre foto su: http://www.scatto.org )

24.09.2016 Conferenza Mr Spalletti vigilia Torino vs Roma

24.09.2016 Conferenza Mr Spalletti vigilia Torino vs Roma. G.Leanza Ph

23.09.2016 Dialogo Cultura e Religione

IL DIALOGO INTERRELIGIOSO: UN’URGENZA DEI NOSTRI TEMPI

(articolo: Livio Cellucci  – Foto: Giuseppe Leanza )

Si è tenuta quest’oggi nella Sala Giubileo della Lumsa la terza ed ultima parte del Corso di perfezionamento in Dialogo interreligioso ed interculturale. L’incontro odierno, organizzato con la Lumsa anche dall’Ordine dei Giornalisti e dall’UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana), ha visto la partecipazione di numerosi studiosi ed esperti nel campo del sacro e delle sue interconnessioni con la società odierna. Integrazione, migranti, rapporti stato-chiesa e dialogo; ed ancora: capacità di ascolto, bisogno e volontà di una conoscenza tra le parti, fino ad un riconoscimento e ad un’accettazione reciproca, queste le parole chiave di un’intensa giornata di confronti e di lavori, che ha visto la partecipazione di grandi esponenti di varie religioni, oltre che di grandi firme del giornalismo. Doveva essere presente anche Monsignor Parolin, Segretario di Stato Vaticano, ma un impegno istituzionale al fianco del Papa nel processo di pacificazione tra il governo Colombiano e le Farc ha reso impossibile all’ultimo la sua presenza. Non lo ha fatto tuttavia rimpiangere Monsignor Camilleri, che ha letto un’interessante prolusione dello stesso: ‘’Nel Decalogo biblico l’Altro è come se stesso: ciò non consente forme intolleranti o assolutistiche di verità’’, queste alcune delle importanti parole pronunciate del discorso. A fargli da sponda c’era poi il giovane Rabbino della Comunità Ebraica di Roma, Jacov Di Segni, ed ancora Sherazad Housmand, docente di Studi Islamici. Spostandosi poi più ad oriente, a rappresentare l’induismo era presente invece Swamini Shuddananda. Da tutti è venuto un invito alla costruzione ed al dialogo: cosa non banale, visti i tempi attuali. A mettere un po’ di pepe sulla tavola rotonda ci ha pensato invece Ernesto Galli Della Loggia, con le sue ‘’provocazioni’’ culturali: ‘’Con quale Islam fare il dialogo? Negli ultimi 20, 30 anni la situazione è peggiorata, e paradossalmente allora non si parlava di ‘’dialogo’’… Dialogo impossibile ed inutile? Il radicalismo islamico con le bombe potrebbe anche essere una risposta al dialogo con i cristiani…’’. Rispondere e smentire questa ipotesi è stato dunque il compito degli altri convenuti a questa conferenza. Ma si è parlato anche di scuola e di attualità quest’oggi: lo scrittore Salvarani ha esposto il suo Decalogo del Dialogo, mentre la giornalista Schimperna ci ha fatto conoscere le sue proposte in tema di migranti, visto che ‘’le migrazioni epocali non le fermi: la nostra Costituzione poi non prevede neanche di fermare i migranti, ma anzi di salvaguardare i diritti umani di tutti’’. In un’epoca di caccia allo straniero e di muri da alzare, una bella iniezione di fiducia. Perché il dialogo funzioni c’è bisogno di ascolto: cominciamo noi! ( altre foto su: http://www.scatto.org )

23.09.2016 Convegno Dialogo Religione e Cultura

23.09.2016 Convegno Dialogo Religione e Cultura. Universita’ Lumsa. G.Leanza Ph